2020: la Cartoleria Illustrata prende forma!

Sono tornata a disegnare moltissimo, un periodo in cui la condizione fisica mi ha imposto di riposare ho disegnato, sperimentato e disegnato ancora. 

Per gioco ho disegnato un alfabeto, lettere illustrate, animate da molti dei simboli che identificano Laiepi e il suo mondo, e aspira a diventare un font vero e proprio, ma che per ora si presta a "etichettare" le cose con lo spirito Laiepiano!! ;)
 
Sono tornati e sbocciati i Fleurs, uno dei temi che mi lascia molta libertà, ricco di fiori rappresentanti di una natura complessa, sempre mutevole ma che nella sua struttura minuziosa, ricca e labilmente perfetta è essenza, vita, speranza, rinascita.
Sono lo splendore della diversità con la speranza che in ogni cosa ci sia bellezza. Ma a loro dedicherò in futuro il giusto tempo e spazio sia sul blog che nello shop!!!
I Fleurs sono già presenti sulle copertine e negli accenti della cartoleria 2020 e sono il tema con con il "Tempo" mi ha permesso di riappropriarmi delle mie idee e del fare, così come piace e so fare io.

Quando sono poco operativa fisicamente, la mente è in vece in fermento continuo, e si è fatta largo  la mia voglia di dare senso compiuto ad una parte della Laiepi che pian piano sta crescendo: la Cartoleria Illustrata si arricchisce finalmente, e io ne sono felice e super entusiasta.
Ho s
empre amato realizzare prima per me stessa taccuini e quaderni, soprattutto per l'amore per la carta di qualità, con una certa grana, possibilmente naturale, meglio ancora se riciclata. Ma la voglia nell'ultimo anno e mezzo di trovare un planner con tutto quello che per me funziona per essere minimamente organizzata nonostante le incertezze della vita è diventato un tarlo.
Così ho realizzato (finalmente dirai!!) la mia AGENDA, nel suo significato latino di "cose da fare", che a me piace anche chiamare PLANNER,  perché amo il suo significato inglese che si riferisce alla persona piuttosto che all'oggetto, "una persona che prende decisioni riguardo qualcosa che deve essere fatto in futuro". Ho sempre pensato che è difficile trovare l'agenda perfetta (che non esiste per inciso!) perchè è come un vestito, l'oggetto e la persona che devono essere a proprio agio l'una con l'altra.
Bene, ecco la mia 2020!
Ho deciso di dedicare il tempo ad un oggetto/idea che condensa dentro di se l'importante del tempo e della consapevolezza. La voglia di donare il tempo che serve per tagliare la carta, per disegnare uno schema, per rilegare e stondare. Ho celato (anche poco velatamente, confesso) pensieri sul Tempo perchè possano aiutarci a gestirlo al meglio possibile e ricordarci che il tempo è la più importante moneta che abbiamo a nostra disposizione.
La scelta della carta è stato il motivo che mi ha spinto a realizzarla a mano, perchè in questo modo ho potuto decidere quale utilizzare senza dover scendere a compromessi con costi, tempi e disponibilità di una tipografia.

E' una carta usomano 100% riciclata, su cui scrivere o disegnare è un piacere vero, e quando l'ho toccata ho capito sarebbe stata lei. 

Le novità in Cartoleria!


Ogni mese del planner e dei calendari 2020 si veste di un disegno/pattern 100% Laiepi, che facilita anche l'orientamento visivo.
La divisione interna è come piace a me, con i planner essenziali ma completi: annuale, trimestrale, mensile e settimanale. I sempre utili: orario e liste ad inizio agenda,  contatti e password in coda.
Ho introdotto alcune pagine che secondo me funzionano bene nella programmazione di inizio anno (qualsiasi sia il tuo" inizio d'anno"), come focus, goals, mind map: tutte pagine che possono anche essere usate bianche ma che con un po' di dedizione possono essere molto utili a focalizzare e rimanere concentrati su degli obiettivi. 

L'agenda è in compagnia di due calendari, uno essenziale da tavolo (ma soprattutto da bacheca per chi ha bisogno di spazio libero sulla scrivania) e un planner da muro. Immancabili due nuovi quaderni Fleurs, in un set con i due formati che preferisco: il Pocket, che conosci già, e il Medium, realizzati a mano anche loro con all'interno la stessa carta riciclata dell'agenda.
Il mio desiderio è sapere che ciascuna  agenda è in mano ad una persona speciale che saprà come sempre apprezzare come me la superficie di quella carta, il gioco di sovrapposizione del disegno sulla superficie opaca della copertina, non potrà più fare a meno dei lacci elastici dopo essersi chiesto "Paola ma perchè?", e che mi scriverà dandomi dei feedback supertecnici per migliorarla o arricchirla il prossimo anno.
Noi siamo così, e se siamo qui io e te è perchè ci piace qualcosa di diverso, senza fronzoli, funzionale, essenziale e ricco allo stesso tempo.

Lascia un commento

Nome .
.
Messaggio .

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati