Cera Una Bolla: dalla Bottega Olfattiva alla Bottega Contemporanea

CERA UNA BOLLA si scrive senza apostrofo.

Quell’apostrofo lo hanno tolto da lì e lo hanno appeso alla veranda del giardino. In un attimo è diventato un’amaca su cui, dondolando i pensieri, è nato un progetto per profumare il mondo e provare a renderlo ogni giorno un posto migliore.

Candele naturali in cera di soia, profumi per ambienti e tessuti, incensi di erbe, fiori e legni aromatici, si mescolano a complementi d’arredo in eco-cemento e legno per dare al tuo spazio profumo e bellezza in uno stile elegante, semplice e naturale.

Ho conosciuto Marika e Sara nel 2016 ed è stato amore a prima vista. Anzi al primo olfatto. Ho sentito una connessione istintiva con i loro prodotti prima ancora che con loro. Ma è semplice: le loro candele, le fragranze da loro create riescono a trasportarti ad occhi chiusi in campi aperti di papaveri, su spiagge deserte e selvagge della Sardegna, ad aprire i cassettoni della nonna tra aromi ancestrali che vengono da essenze naturali prese in prestito ad una natura spontanea. 

Il Terzo Paesaggio di Gilles Clement è stato il primo pensiero al primo contatto olfattivo, poi sono tornata bambina al paese durante la siesta estiva, quando dovevo far finta di dormire ed invece fissavo il sole passare attraverso gli scuri. 

La bellezza di Cera Una Bolla è di riuscire a suscitare in ognuno una bellezza del ricordo, delle emozioni attraverso l'esperienza dei sensi.

Marika & Sara sono mente, cuore e mani di questo progetto bellissimo, che trasmette la loro visione del mondo, un approccio sostenibile del fare le cose, dalle materie prime al packaging, nulla è lasciato al caso attraverso la cura del dettaglio e dell'amore posto in ogni oggetto, in ogni fragranza. Con il loro esclusivo linguaggio riescono ad esprimere se stesse e a regalare meraviglia. Persone da amare e che ti fanno amare.

Cera Una Bolla benvenute in Bottega!

Ogni volta che si acquista un prodotto artigianale, o si sceglie di fare un acquisto o un regalo in una bottega e non in un centro commerciale (per esempio) si fa una scelta consapevole di umanità, si cerca una totale esperienza di acquisto empatica.

Ho sempre apprezzato e cercato l'esperienza in architettura, dove edifici e spazi pubblici riescono ad arricchirti di sensazioni e emozioni, e da artigiana oggi cerco sempre di creare un'esperienza completa, partendo dai sensi che usiamo per guardare e toccare in primis con vista e tatto di disegni, colori e superfici (carta, tessuti...). Ho sempre desiderato che anche l'olfatto fosse stimolato in questa esperienza di acquisto e da circa 3 anni le scatole con dentro borse, bijoux, carta velina e quaderni si profumano con una fragranza per stagione della linea di Cera Una Bolla. Un piccolo tono di natura, legnosa e calda in autunno/inverno (Ebanonero) e fruttata e rinfrescante in primavera/estate (Buena Vista). Insieme a Sara e Marika ho cercato le essenze che più potessero rappresentare Laiepi, chiudendo gli occhi e facendomi abbracciare dai loro profumi così naturali, vivi e profondi. Davvero mi hanno riportato alla pelle scottata dal sole e bagnata dall'acqua salata; ho riaperto il cassettone della nonna al paese, pieno di lenzuola candide di lino tramandate di generazione in generazione; ho viaggiato tra maioliche colorate senza tempo.

E' così che mi piacerebbe fosse tutto l'artigianato contemporaneo, una scelta che ti porti ad arricchirci, coccolarci, abbracciarci in un lungo abbraccio. Che sappia sorprendere, ogni volta.

Da oggi posso condividere altre esperienze, sarà una Bottega dove chi entrerà sarà abbracciato in ogni suo senso. 

 

Sito Web Ufficiale www.ceraunabolla.com

      

Lascia un commento

Nome .
.
Messaggio .

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati