Hobo Bag: la nuova borsa ibrida

Ti presento la nuova HoboBag Laiepi! Ci sarà chi dirà "è proprio nel tuo stile" e concordo pienamente perchè è diventata la mia quotidiana fedele compagna. 

Quando c'è un cambiamento nella nostra vita spesso arriva il momento di cambiare borsa. O a volte cambiamo borsa perchè siamo pronti a cambiare qualcosa delle nostre abitudini, della nostra quotidianeità. La borsa che ci portiamo dietro ci dice molto delle nostre abitudini. E soprattutto quella che usiamo quotidianamente deve avere almeno 3 caratteristiche: comoda, abbinabile, capiente il giusto. Per capire se quella che abbiamo di fronte fa al caso nostro dobbiamo analizzare cosa in quelle che possediamo già risponde o meno a quelle tre caratteristiche. 

Con le pochette e borse "Round" è sempre stato chiaro fin dall'inizio che la linea avrebbe dovuto un giorno arricchirsi di una versione più ampia e dettagliata.
Come sempre la decisione di dedicarmi ad un nuovo modello e testarlo arriva come risposta a delle esigenze o a delle condizioni particolari. Così quando ho dovuto decidere con quale borsa partire per il lungo viaggio a New York non ho avuto dubbi.
Sarebbe stata comoda e pratica, senza rinunciare allo stile Laiepi. E sarebbe stata diversa da tutte le altre pur portandosi dietro alcune caratteristiche sperimentate in altre creazioni.


Ibrida: una messenger dentro una Hobo

Quando progetto una nuova borsa metto insieme le caratteristiche migliori di alcuni modelli che mi piacciono di più analizzando di ciascuno punti di forza e debolezze. Non esiste la borsa perfetta ma la forza del prodotto artigianale è nel racchiudere in un'unica soluzione non canonica degli ottimi compromessi.

Come molti dei modelli Laiepi il risultato è una borsa ibrida, a metà tra una messenger e una canonica hobo, realizzata in doppio tessuto dove primeggia il poly spazzolato con le grafiche 100% Laiepi.

La Hobo bag classica è una borsa a mezzaluna, con un manico sufficientemente lungo da poter essere portata sia a mano che a spalla, solitamente fisso. Ma perchè non poterla portare a tracolla? Così ho introdotto una tracolla più "tecnica" e regolabile che richiama gli spallacci/tracolle degli zaini o fa riferimento alle tracolline regolabili delle Large, per poterla indossare a spalla, a tracolla, in modo sportivo o più casual.

Le hobo vengono prodotte utilizzando materiali flessibili come pelle morbida, microfibra o pelle scamosciata. Di conseguenza, questo tipo di borsa tende a piegarsi o piegarsi su se stessa. Morbida mi piace ma troppo cedevole no, è questo rappresenta da sempre un mio grande assillo, una sfida rendere "borse in tessuto" più strutturate e morbide allo stesso tempo. Così l'idea di accoppiare due tesssuti meno cedevoli di altri, strutturate e rinforzate il giusto.

Le hobo classiche sono rinomate per essere comode e versatili ma non molto capienti,  
mentre nella versione Laiepi ho aggiunto una capienza e una vestibilità più simile a quella di una messenger, un'apertura più ampia e una tracolla regolabile e allungabile al posto del manico.

Il Test

New York è stata un test a tutti gli effetti: 10 giorni in cui siamo state inseparabili, ed è diventata in poche ore indispensabile. E' capiente, leggera, morbida ma resistente. Permette di avere tutto al proprio posto e a portata di mano. Può contenere documenti, tablet, guide di viaggio e una macchina fotografica. 


I materiali morbidi e vellutati, la rendono adattabile ad ogni tipo di outfit: da quello più comodo da viaggio, a quello più formale da ufficio, fino ad un aperitivo serale. 

Limited Edition Febbraio-Marzo 2019

Organizzando il lavoro dall'inizio dell'anno è per me impossibile riuscire a garantire una disponibilità di prodotti elevata, come è normale che sia per un artigiano solopreneur che lavora con tessuti personalizzati come nel mio caso. La Hobo nella mia testa è realizzabile in mille abbinamenti diversi, di tessuti, colori e disegni. Ma per rimanere quanto più realistici possibile ho preferito limitarne la produzione in numero (circa 10) e in abbinamento. 

Il total black è da sempre il migliore passepartout per quasi ogni outfit, e mi sembrava l'abbinamento perfetto per una borsa che deve essere un po' camaleontica per essere sfruttata il più possibile. 

La personalizzazione in un numero limitato allora è rivolta al significato, al disegno, a quello in cui ciascuno di noi si riconosce di più. 

Per conoscerne meglio i dettagli, la combo possibile e ordinare subito la propria hobobag segui questo LINK. Non dovrai aspettare più di 20-25 giorni al massimo ed hai tempo solo fino a fine marzo 2019!

Lascia un commento

Nome .
.
Messaggio .

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati